8 buone ragioni per viaggiare in Francia in primavera

Pubblicato: 11/04/2023
8 buone ragioni per viaggiare in Francia in primavera

Se il ritorno della primavera fa sbocciare il tuo desiderio di viaggiare, recati in Francia! Splendida in questo periodo dell'anno, quando si può godere dei dolci raggi di sole sulle terrazze, passeggiare nei parchi e nei giardini in piena fioritura, passeggiare tranquillamente in riva al mare, in montagna o in campagna, approfittando delle giornate più lunghe. In programma anche grandi mostre e festival coinvolgenti. Un programma ideale per risvegliare i sensi prima dell'estate.

Godersi i bei momenti senza la folla

In Francia, dalla Bretagna alla Costa Azzurra, dalla Normandia ai Paesi Baschi, dalla Baia della Somme alla Corsica senza dimenticare le calanques della Provenza o la grande Dune du Pilat nel Bassin d'Arcachon, non c'è che l'imbarazzo della scelta quando si tratta di godere della bellezza del mare. Dall'Atlantico al Mediterraneo, i paesaggi costieri sono punteggiati da piccoli porti affascinanti, lunghe spiagge sabbiose e incantevoli calette. In primavera, non ci sono foreste di ombrelloni o tappeti di asciugamani all'orizzonte... Il panorama è solo per te, da godere durante una passeggiata tonificante lungo un sentiero costiero o un picnic gourmet, in completa privacy.
Nella mitezza della primavera, anche il trambusto delle città francesi può essere assaporato con maggior piacere. Sui viali principali o lungo le rive della Senna a Parigi, sul Vieux-Port di Marsiglia, nei vicoli e nei traboules della Vieux Lyon e in tutti i luoghi del patrimonio, l'aria sembra più leggera e le visite si fanno senza fretta... Proprio come piace a noi!

Assistere al risveglio della natura

La primavera ti fa battere il cuore e venire voglia di muoverti? Con 22.800 chilometri di piste ciclabili e vie verdi, 3.000 circuiti per bici da strada e mountain bike, 11 parchi nazionali, 54 parchi naturali regionali e 180.000 chilometri di sentieri segnalati, la Francia ti invita a fare una pausa. Con il ritorno del bel tempo e delle temperature ideali per passeggiare, andare in bicicletta, a cavallo e in barca a vela. Sarai in prima fila per osservare camosci e marmotte sulle Alpi o sui Pirenei, per contare i vulcani addormentati in Alvernia in mezzo ai prati coltivati a narcisi, per raccogliere l'aglio orsino nei Vosgi o in Normandia nei sottoboschi blu dal profumo inebriante dei giacinti selvatici, o per attraversare le chiuse fiorite sui bellissimi canali dell'Alsazia, della Borgogna e della Bretagna. Tanti itinerari tranquilli e stimolanti per risvegliare dolcemente tutti i sensi... all'unisono con la natura.

Assaporare i prodotti di stagione

Teneri piselli, saporiti asparagi, patate e carote novelle, fave, croccanti ravanelli e insalate gustose... La primavera è il momento di festeggiare nell'orto! Finito il tempo dei piatti sostanziosi dell'inverno, viva il verde e i bei mercati con le loro bancarelle generose e golose. In Place des Lices a Rennes in Bretagna, nel quartiere di Wazemmes a Lille nell'Hauts-de-France, a Sarlat nel Périgord, in Cours Saleya a Nizza o sotto le Halles de Narbonne in Occitania, benvenuti nella terra dell'abbondanza.
In Francia, ogni regione, ogni città, ogni villaggio ha il gusto della gastronomia e coltiva il piacere di condividere ricette sublimate dai prodotti locali. Sempre più chef e ristoranti si mettono in gioco, rispettando i circuiti brevi e il ciclo delle stagioni. Avete detto locavore? Sì, e tra gli ultimi indirizzi in vista, Fleur de Loire (Link esterno) , il ristorante stellato di Christophe Hay, a due passi dallo Château de Chambord. Con il suo grande orto in permacultura (e l'incredibile asparagiaia con 50 varietà), la primavera esplode di sapori.

Passeggiare nei parchi e giardini di Parigi e dintorni

Piazze quasi ad ogni angolo di strada, grandi giardini eleganti e romantici, il Bois de Boulogne, il Bois de Vincennes... Con oltre 400 parchi e giardini, Parigi è la capitale più boscosa d'Europa! In primavera è un fiorire di verde e tanti luoghi per passeggiate o pause bucoliche, tra un giro di shopping e una visita a un museo. Se devi scegliere? Tra il Louvre e Place de la Concorde, le aiuole del Jardin des Tuileries ospitano ogni anno il magnifico evento "Jardin, Jardin" (Link esterno) .
La primavera è anche la stagione migliore per una gita a Versailles, dove l'Orto del Re, a pochi passi dal castello, può essere scoperto nelle sue più belle esposizioni di verdure e frutta. Allo stesso modo, un'escursione primaverile a Giverny, in Normandia, è il massimo della felicità. I giardini di Claude Monet sono pieni di colori e profumi. E naturalmente la Valle della Loira e i suoi splendidi castelli, da Chambord a Chenonceau, da Azay-le-Rideau a Villandry, sono l'apoteosi dell'arte del giardinaggio che si manifesta in tutta la sua maestosità a partire da aprile.

Prendere una ventata di aria fresca in montagna

Perché non provare la montagna in primavera? Per gli sciatori, la neve è generalmente ancora presente, con la garanzia di un sole ottimale e di giornate lunghe. Le località delle Alpi, ma anche dei Pirenei, dei Vosgi e del Giura puntano sulle feste (concerti, mostre, gastronomia, gite in fattoria, incontri con gli artigiani e il loro savoir-faire...), e rivedono anche i prezzi, che in aprile e maggio diventano "buoni", quasi come le temperature.
Per tutti, è l'occasione per indugiare in terrazza, quando si inizia a sentire l'arrivo della bella stagione. Ovunque si sente il profumo dell'erba fresca e dei fiori pronti a sbocciare, spuntando dalla neve. Non c'è stagione migliore per respirare a pieni polmoni, mentre l'inverno e la primavera si passano il testimone tra attività nella natura e sci alpino. Alcune località d'alta quota, come Val Thorens, giocano d'anticipo e tengono aperta la loro area sciistica fino all'inizio di maggio.

Prendersi cura di sè

Il grigiore e il freddo si congedano, è ora di uscire dal bozzolo invernale! Per risvegliare i corpi intorpiditi e ritrovare energia e vitalità, la Francia è la destinazione ideale per il benessere. Lungo i suoi 2.000 chilometri di costa, unisce la primavera all'oceano in una cinquantina di centri di talassoterapia con strutture all'avanguardia. Sulla costa atlantica, dalla Bretagna ai Paesi Baschi, la bella stagione invita a recarsi a Saint-Malo, Quiberon, La Baule, Pornic o Saint-Jean-de-Luz per cure e trattamenti fitness a prezzi inferiori rispetto al resto dell'anno.
Preferisci la spa di un hotel di charme o di un palazzo? La Francia offre una serie di splendidi indirizzi per soddisfare i vostri desideri. Solo a Parigi, il Ritz Club &Spa Sense, A Rosewood Spa dell'Hôtel de Crillon o le spa del Mandarin Oriental, del Four Seasons George V o del Lutetia sono il non plus ultra. Una rinascita del corpo e della mente che può essere apprezzata, in armonia con le prime gemme, anche alle Sources de Caudalie, nei vigneti vicino a Bordeaux, o in quota, sulle Alpi a Courchevel.

Prolungare le serate in terrazza

L’Equinozio di primavera è stato il 20 marzo, passaggio dall'ora solare all'ora legale nella notte tra il 25 e il 26 marzo 2023... Non occorre essere degli specialisti per capire che le giornate si allungheranno sempre di più. Un momento ideale per sacrificarsi al rituale che piace tanto ai francesi: sistemarsi sulle terrazze di caffè, ristoranti, bistrot, nelle strade, nelle piazze... per accogliere i primi raggi di sole e indugiare, godendo delle miti serate primaverili.
Una buona idea? Fare un passo verso il cielo per fare il pieno delle positive vibes delle belle giornate. A Parigi e in tutta la Francia, i tetti sono aumentati negli ultimi anni. Tra i nuovi luoghi top da non perdere questa primavera: lo Sky bar del nuovo TOO Hotel in cima alle Torri Duos per avere Parigi ai propri piedi o, sul tetto della Samaritaine, il Tout Paris e il suo incantevole giardino da cui si vedono Montmartre, la Torre Eiffel, Notre-Dame e il colonnato del Louvre.

Fare il pieno di mostre e festival

In Francia la cultura si celebra al ritmo delle quattro stagioni, ma la primavera segna il ritorno dei festival, con il "Printemps de Bourges" che dà il via ai festeggiamenti. Anche in Normandia si fa "jazz" sotto i meli e a Parigi "We Love Green" si colora di verde nel Bois de Vincennes.
In Costa Azzurra è il cinema a prendersi tutte le luci della ribalta con il Festival di Cannes, mentre sul fronte delle mostre, a Parigi la primavera promette incontri eccezionali: "Ramses e l'oro dei faraoni" alla Grande Halle de la Villette, "Manet e Degas" al Musée d'Orsay, "Basquiat e Warhol" alla Fondation Louis Vuitton. Le temperature miti vengono sfruttate anche per grandi eventi sportivi: la mitica Maratona di Parigi o gli Open di Francia di tennis al Roland-Garros. Un ottimo modo per celebrare la primavera con energia!

Fonte: https://www.france.fr/it/attualita/lista/viaggiare-francia-primavera

 


Ultimi Video


Vedi tutti i video »

Clicca sul Banner in basso e guarda il video

Inquadra il codice qr e sostienici!

Oltre le barriere - 2k24 -

è un progetto de

L'Albero Verde della Vita

_____________________________