Amore per la rosa (Gül), fiore onnipresente

Pubblicato: 01/08/2021
Amore per la rosa (Gül), fiore onnipresente

I turchi hanno una passione per i fiori che ogni tanto può sembrare una venerazione.

Da piccola, passeggiando in qualche parco con mia mamma, vedevo dei bellissimi fiori e quando andavo per coglierne un poper lei, mi fermava e mi diceva se li raccogli muoiono e svanisce la loro bellezza, mentre se non li strappi via, la loro bellezza durerà di più e per più persone.

Oltre allamore per il tulipano, la rosa gül è un altro dei fiori adorato dai turchi.

E’ un fiore che si vede ovunque, sia sotto la sua forma primordiale che sotto altre forme. Anticamente lacqua di rose si usava per le sue proprietà curative, per le sue qualità rilassanti. Infatti, si pensava che curasse la nausea, lindigestione, la depressione ed altro.

Ma unaltra forma che rende la rosa onnipresente in Turchia è quella dei nomi. Infatti Gül è un nome molto diffuso così com’è, ma anche composto, come Gülbahar, fiore della primavera.

E il nomignolo che un uomo da alla sua amata è “Gülum” ossia mia rosa”.

Ieri le donne ottomane usavano lolio di rose come anti rughe, come olio e profumo per il corpo negli hamam.

Oggi gli usi dei derivati della rosa sono differenti da quelli dei secoli ottomani, ma rimangono comunque nel cuore dei turchi. Usiamo sempre lacqua di rose per impacchi di bellezza o semplicemente per rinfrescarci.

Ümeyhan AZMAN



Ultimi Video


Vedi tutti i video »